Nuovo incentivo per la rimozione dell’amianto

Nuovo incentivo per la rimozione dell’amianto

Nuovo incentivo per la rimozione dell’amianto Quando si possiede un capannone che presenta sul tetto una copertura in eternit è indispensabile rimuoverla urgentemente.

Il Bando Isi Inail Amianto prevede di destinare un massimo di 130.000 euro, a fondo perduto, per bonificare materiali contenenti amianto.

Il contributo è a favore di imprenditori che realizzano interventi di bonifica dell’amianto-eternit su beni e strutture produttive.

Per questi interventi sono stati previsti quest’anno 370 Milioni di euro, la più elevata somma stanziata da quando sono stati decisi i Bando Inail per questo genere di interventi.

Il contributo, erogato in forma di bonifico bancario, copre il 65% delle spese da sostenere ed è possibile fare richiesta fino al 30 maggio 2020.

Possono accedere al finanziamento le imprese di tutto il territorio nazionale che appartengono ai settori del commercio,
industria, artigianato, agricoltura e gli enti del terzo settore cioè le organizzazioni di volontariato e le associazioni.

Per poter usufruire dell’incentivo per la rimozione e smaltimento dell'amianto, l’importo dei lavori non deve essere inferiore ai ventimila euro e non superare i quattrocentomila euro.

 

Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni