Sostituire il tetto in amianto con i pannelli fotovoltaici

Sostituire il tetto in amianto con i pannelli fotovoltaici

Tetto in amianto

 

Tetto con pannelli fotovoltaici
Sono numerose le tecniche per smantellare le coperture realizzate in eternit previste dalla legge e solo aziende specializzate nel settore, come Edil Coperture di Villa Bartolomea in provincia di Verona, possono eseguire la bonifica dell’amianto, poiché hanno conseguito le adeguate certificazioni per poter effettuare questo tipo di lavorazioni.

Una delle tecniche per la sostituzione dell’eternit è la sovracopertura o confinamento dell’amianto, che consiste nella sovrapposizione di un’altra copertura su quella in amianto, in modo da confinare le fibre ed evitarne la diffusione nell’ambiente.

Prima di tale intervento è però indispensabile trattare il tetto in eternit con un composto adeguato, che a sua volta non consente alle fibre di amianto di disperdersi e allo stesso tempo consolida le lastre rafforzando i punti più deboli: tale tecnica si definisce incapsulamento.

La nuova copertura dovrà necessariamente essere leggera per non appesantire troppo il tetto.

Edil Coperture, che opera nel campo della bonifica dell’eternit da oltre quarant’anni, si occupa anche della vera e propria rimozione dell’amianto.

La bonifica avviene effettuando un iniziale incapsulamento, per evitare la dispersione di fibre di amianto nell’aria, al quale segue lo smontaggio del tetto vero e proprio.

Edil Coperture, a seguito dello smaltimento della copertura in eternit, si dedica al rifacimento del tetto.

Da anni l’azienda veronese si è inoltre specializzata nell'installazione di pannelli fotovoltaici di elevata qualità che possono essere quindi applicati sulla nuova copertura.

 

Cookie