Ristrutturazione solaio, come funziona, tecniche e permessi: cosa devi sapere

Ristrutturazione solaio, come funziona, tecniche e permessi: cosa devi sapere

 

Spesso quando si acquista una vecchia casa, uno dei lavori da mettere in conto è la ristrutturazione del solaio, talvolta per renderlo abitabile (una camera in più, un’area relax, uno studio), oppure come semplice ripostiglio. Se è vero che rifare il solaio non è un intervento edilizio semplice, anzi può risultare in alcuni casi abbastanza invasivo, capita che, camminando, percepisci delle vibrazioni eccessive e dal soffitto noti delle crepe: in questo caso siamo di fronte a un vero e proprio deterioramento della struttura, quindi è inevitabile affrontare una ristrutturazione parziale o totale. Vediamo in questo articolo come funziona la ristrutturazione del solaio e quali sono i permessi che devi richiedere.

Rifacimento del solaio: le fasi
Ogni intervento di ristrutturazione di un solaio richiede una fase di analisi preliminare che può richiedere l’esecuzione di un foro per individuare e valutare lo stato del solaio e la tipologia: solitamente legno, latero cemento o cemento armato.

Nel caso in cui il solaio sia in condizioni precarie, è chiaramente necessario una sostituzione totale: verranno disposti una serie di puntelli, prima di procedere con la demolizione e la successiva ricostruzione, secondo i canoni strutturali precedenti: ricordiamo che molti regolamenti edilizi impediscono la modifica dei materiali di un solaio: ecco perché talvolta non è possibile trasformare un solaio in cemento armato in uno in legno.

Una volta individuata la struttura migliore, si procedere con i lavori di isolamento termico e acustico. Chiaramente, i solai più “pesanti” garantiscono un isolamento migliore rispetto a quelli più leggeri, come quelli in legno.

Rifare il solaio: servono permessi?
Per sostituire un solaio è necessario il permesso di costruire solo se viene modificato il volume e le superfici: in questo caso, intervenire senza permesso costituirebbe abuso edilizio. Nel caso in cui non si alteri né il volume, né la superficie dell’immobile, la ristrutturazione è considerata manutenzione straordinaria, finalizzata alla conservazione dell’edificio, pertanto non è necessario il permesso di costruire.


Ristrutturiamo tetti e solai a Verona, Modena, Bologna, Vicenza, Padova, Reggio Emilia e Brescia: contattaci subito!

 

Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
MAGGIORI INFORMAZIONI