Isolamento termoacustico, i migliori materiali: fonoassorbenti o fonoisolanti?

Isolamento termoacustico, i migliori materiali: fonoassorbenti o fonoisolanti?

 

Un ambiente per essere pienamente confortevole deve comprendere tra le sue caratteristiche anche una buona capacità di isolarsi dai rumori esterni o provenienti dagli impianti tecnologici interni. Per evitare la diffusione dell’inquinamento acustico, il primo passo è sicuramente scegliere dei materiali che garantiscano elevate prestazioni da questo punto di vista. Non solo, un intervento di isolamento acustico porta in dote anche un miglioramento per quanto riguarda l’isolamento termico. Tutto ruota attorno a materiali coibenti che risultano efficaci per entrambe le problematiche, quali possono essere lane minerali o materiali in plastica. Insomma, una scelta oculata dei materiali può veramente fare la differenza.

Isolamento acustico o assorbimento acustico: quale materiale scegliere
La scelta del miglior materiale per ottenere un ambiente ben isolato acusticamente passa attraverso tre fattori:
  • studio della propagazione delle onde sonore (come il rumore si diffonde nell’ambiente);
  • tempo di riverberazione (quanto eco viene generato)
  • coefficiente di fonoassorbimento (valore compreso tra 0 e 1).

La valutazione di questi tre fattori, porta alla scelta di materiali fonoisolanti o fonoassorbenti. In linea generale i materiali fonoisolanti vengono scelti per migliorare l’acustica negli esterni, mentre i fonoassorbenti vengono usati per l’interno.

Si propenderà per materiali fonoassorbenti per evitare l’eccessiva propagazione delle onde sonore e soprattutto ridurre al minimo l’effetto eco; i materiali fonoisolanti, invece, riescono a minimizzare la potenza sonora trasmessa.

In sostanza, risultati ottimali si ottengono mediante la combinazione dei due materiali, che riescono a coprire le diverse esigenze. Ad ogni modo, se la necessità primaria è ottenere una buona qualità del suono nell’ambiente, si sceglieranno materiali fonoisolanti; per evitare che il suono/rumore si propaghi eccessivamente tra gli spazi, allora i fonoassorbenti sono più indicati.

Materiali fonoassorbenti e fonoisolanti: quali sono

Come detto, per isolare un ambiente dal punto di vista acustico, la soluzione migliore è l’impiego di pannelli che accoppiano materiali fonoassorbenti e fonoisolanti. I primi sono materiali in fibre minerali, come la lana di vetro o di roccia, ossia materiali porosi, utili anche per l’isolamento termico; i secondi, invece, sono materiali come il piombo e la gomma, dotati di grande densità.

Vuoi rendere il tuo ambiente a prova di inquinamento acustico? Realizziamo interventi di isolamento a Verona, Modena, Bologna, Vicenza, Padova, Reggio Emilia e Brescia!
Affidati a Edilcoperture: contattaci subito!


 

Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni