Eternit: una copertura da sostituire!

Eternit: una copertura da sostituire!

 

E' presente una copertura di eternit sul tetto di casa o su quello del garage? In questo caso è opportuno intervenire nel più breve tempo possibile con la bonifica dell’amianto, affidandosi ad aziende specializzate nella rimozione di questo tipo di materiali.

 

Purtroppo ancora oggi l’eternit è presente su numerosi immobili civili e industriali, poiché non è ancora stato possibile bonificare tutti gli edifici dove è presente questo tipo di copertura.

 

Fino a una ventina di anni fa infatti era abitudine utilizzare per la costruzione delle coperture degli edifici le lastre ondulate di eternit. 

 

Eternit non è il nome di un materiale, ma un marchio registrato, denominato così dall’austriaco Ludwig Hatschek nel 1901, per la sua elevata resistenza. Eternit è infatti un particolare materiale in fibrocemento a base di amianto.

 

La pericolosità dell’eternit e dell’amianto in generale si deve ricercare nelle sue fibre sottili, che se inalate sono cancerogene e dannose per la salute delle persone: quindi sono dannose le coperture rovinate o deteriorate per le quali la legge prevede l'obbligo di  bonifica dell’amianto.

 

Le aziende che operano nella bonifica, rimozione e smaltimento dell’eternit hanno tutte ottenuto specifici permessi da parte dagli enti governativi e gli operatori che lavorano all’interno di queste realtà hanno inoltre seguito una formazione specifica per poter lavorare in questo settore. Coloro che intervengono nella bonifica dell’eternit hanno anche superato dei test appositi, che gli consentono di eseguire interventi di smaltimento di amianto.

 

Gli operatori del settore che si occupano di questi tipi di intervento seguono delle particolari procedure per riuscire a eseguire la bonifica dell’amianto in totale sicurezza per sé stessi e per coloro che sono nella zona.

 

Per riconoscere se una tettoia o un tetto è in eternit i tecnici specializzati, che lavorano per le aziende di smaltimento amianto, verificano innanzitutto l’anno di costruzione della copertura, poiché se è prodotta dopo il 1994 non è eternit, ma una tettoia in fibrocemento ecologico.

 

Altre valutazioni per verificare se la copertura è in eternit o amianto vengono fatte in base al marchio della fabbrica che l’ha prodotto, dall’analisi visiva dell'esperto e  dall’analisi di laboratorio, che è in ogni caso obbligatoria al termine di un lavoro di bonifica della copertura in eternit.

 

Cookie